E' guidando una bici che puoi conoscere meglio i contorni di un luogo,poichè sudi sulle salite e le discendi a ruota libera.
In tal modo ricorderai come sono veramente,mentre con un automobile solo un'elevata altura t'impressionerà e non avrai l'accurato ricordo del territorio che hai attraversato come quello ottenuto guidando con la bicicletta.

Ernest Hemingway

mercoledì 31 agosto 2011

Chiuso per ferie

---------OLE'--------

domenica 21 agosto 2011

Guardamonte 2

Confesso che la salita di Guardamonte, è una salita che piace parecchio e nonostante l'avessi percorsa in parte venerdi',l'idea di ripercorrerla di nuovo mi ha entusiasmato.Il giro in programma era un'altro,ma l'ondata di caldo eccezionale che ci sta affliggendo ci porta a riconsiderare i progetti fatti,ma soprattutto a diminuire i chilometri.
La compagnia è la solita piacevole di sempre,la Lory,Stefano,Mamo ed io(naturalmente)il ritrovo lo stesso,Viguzzolo,la fermata per il caffè la stessa,San Sebastiano.Si parte dalla statale si svolta a sinistra sul ponte e, anche se preferibilmente sarebbe meglio a sinistra essendoci la piscina,ma noi da buoni masochisti andiamo a destra 100m si curva a sinistra e............... un bel 500m sotto forma di 3 tornanti senza alcun respiro al 10/11% che con i 32 gradi fanno presagire ad un ottimo e sofferente inizio.
Ma la nostra fortuna è che tra prese in giro che ruotano tra di noi,gossip amichevole e la strada che ci offre sprazzi d'ombra,arriviamo a Musigliano dove possiamo fermarci per una sosta idrica.
Si riparte ed il riparo offerto dalle piante si dirada a vista d'occhio lasciandoci in balia del sole sempre più caldo,il garmin segna 34,1,nel frattempo oltrepassiamo l'incrocio da dove mi ero congiunto venerdì,quindi ancora 1500m circa al 6/8% e si svalica.Arrivati  a Bagnaria si svolta a sinistra per il rientro ma a Molino del Conte si abbandona la statale per evitare il traffico ed arriviamo a Godiasco.
Non ancora sazi e nonostante il garmin segni ancora sui34gradi decidiamo di salire a Pozzol Groppo via Cabanon,salita mediamente facile ,con pendenze tra il 5/6 %ad arrivare a Cabanon ,spianata all'1%per 300m circa e successivi 2 chilometri sempre al 5/6% con punte finali all'8%.
A Pozzol Groppo puntatina a San Lorenzo per sosta idrica ed un rientro a casa veloce per la discesa e fresco ,anche se per poco,grazie ai mini gavettoni.
I saluti di rito e Grazie ragazzi per la bella giornata

venerdì 19 agosto 2011

Ca' del Monte

Il giro previsto è solo rimandato a domenica e allora cosa si fa?Stare fermo non se ne parla,giro lungo non ne ho tanta voglia e allora giro corto ma tosto.
Partenza direzione Casalnoceto ed in successione Volpedo ,Monleale Barca.Da qui si svolta a sinistra passo il ponte e si svolta a destra e si costeggia la statale ma in assenza di traffico fino a Momperone da  qui,sempre restando all'interno si costeggia il golf valcurone fino a Brignano.
Al bivio a sinistra ed inizia un leggero falsopiano al 2%  per circa 2 chilometri,da qui inizia la salita a Serra del Monte.si passa alla sinistra del paese ma quasi alla fine si rientra verso il centro per svoltare subito a sinistra direzione Ca' del Monte.La salita si inerpica sempre sopra il 10%per circa un chilometro curva a sinistra ed ecco il muro.
Solo 150 m ed il garmin segna tra il 13 e il 15 % poi "spiana" al 10% per circa 100m per riprendere a salire per altri 150 m,ma qui il garmin segna subito19% fino ad arrivare al 25% e,mi costa caro dirlo devo mettere il piede a terra e fermarmi.Riparto e spiana al 6/8% immerso nel verde e nel fresco ma mi attende un ultimo muretto al 12% che fa molto male anche perchè non te lo aspetti.Finalmente si inizia a scendere con moderazione passo davanti al piazzale dove scendono con il parapendio e poi davanti all'ottimo agriturismo Ca' del Monte,dove avevo portato la mia dolce metà per i diciotto anni di matrimonio.Si costeggia l'osservatorioe si scende fino al bivio:destra San Sebastiano,sinistra per Bagnaria.Sinistra si sale ancora per circa un chilometro e mezzo all'6/8%,si svalica  ed inizia la discesa impegnativa che arriva a Bagnaria.Presa al contrario,e se non erro proprio domani 20 agosto,si percorre la cronoscalata Bagnaria/Guarda Monte 8° prova Trofeo dello Scalatore.Una volta arrivato a Bagnaria è giunta l'ora di puntare verso casa tutta in statale ed in leggera discesa.

martedì 16 agosto 2011

Internet

Non è la mancanza di voglia ,che mi porta a non scrivere,è la mancanza di rete che in questi giorni pesa più del solito.Strano ma vero o solo fortuna,alla richiesta di intervento avvenuta ieri sera,dopo tre giorni di nulla,questa mattina si presenta il tecnico che in modo non definitivo riesce a darmi quel poco ma altrettanto che possa bastare per potermi connettere.
Sabato un bel giro in Val Borbera di 77 km ,lunedì cioè ieri un giretto in quel di Dernice con un innesto,Montebore e 70 km.
Ieri sera suona il cellulare è l'amicone Stefano,e ci accordiamo per questa mattina.
Ritrovo come di consueto a Viguzzolo in compagnia di Mamo e la Lory, che si è ristabilita quanto basta per riprendere a correre.
Come o già detto più volte le cose,in questo caso i giri,improvvisati sono sempre i più belli,ed infatti il giro di oggi a parer mio è molto bello.
Eremo di Sant'Alberto
Classiche stradine collinari strette ,in assenza di traffico e con pendenze che vanno da 5/6 % a punte massime di 12/13 %.In cima costeggiamo l'Eramo di Sant'Alberto ,che sorge più precisamente in frazione Butrio nel comune di Ponte Nizza a 687 m s.l.m,quindi scendiamo a Pizzocorno e poi a Ponte Nizza.Da qui si riprende la statale per non abbandonarla più fino a Tortona .
I classici saluti con la promessa di effettuare un bel giro venerdi'.


mercoledì 10 agosto 2011

Cambiamenti

Appurato che con la celeste non riesco a trovarmi,ho preso una decisione.
La settimana scorsa tramite siti di vendita on line avevo messo la francesina in vendita ma per mia fortuna sono riuscito a non venderla.
Da qui la decisione:sabato ho completamente smontato la celeste per passare tutti i suoi pezzi,come i transformers,alla francesina.
Ma la celeste non se ne va passa solo in altre mani,nelle mani di mio figlio,un po' modificata ma sempre elegante come si concerne ad una signora che non passa mai di moda(che sviolinata).
Appena sarà finita posterò le foto.
Anche se un po in ritardo però ,devo anche dire che domenica nonostante tutte le avversità, siamo anche riusciti a farci un mini giretto.
Ritrovo a Viguzzolo ma,dalla parte opposta direzione Garbagna.
Il gruppo capitanato dalla Lory ,seguita a ruota come un ombra dal maritino Stefano,all'inesauribile Mamo ma questa volta in più abbiamo una "star"nel vero senso della parola,la grande Katia .
La mattinata non era iniziata nel migliore dei modi,aperte le finestre strada bagnata ma per fortuna è bastata un ora di sole e tutto si è asciugato.Dopo circa una decina di chilometri ci abbandonano Stefano e la Lory per problemi di salute del capitano,che nonostante tutto ha voluto esserci ed è per questo che si è aggiudicata tale dicitura.
Rimaniamo in tre con il vento che continua ad aumentare e la sola voglia di parlare.
Infatti i chilometri sono pochi ma si parla,parla,parla,persino in discesa si procede in tre affiancati alla folle velocità di 15/16 km orari,ma oggi va bene cosi,abbiamo ancora tempo davanti a noi e le ferie che arrivano a breve per poter macinare chilometri.
Per concludere un in bocca al lupo a Katia che parte per il Colorado per effettuare l'ultima tappa del suo progetto e al capitano Lory che si rimetta presto noi ti aspettiamo(e se lasci a casa tuo marito ti aspettiamo più volentieri)............................sto scherzando.