E' guidando una bici che puoi conoscere meglio i contorni di un luogo,poichè sudi sulle salite e le discendi a ruota libera.
In tal modo ricorderai come sono veramente,mentre con un automobile solo un'elevata altura t'impressionerà e non avrai l'accurato ricordo del territorio che hai attraversato come quello ottenuto guidando con la bicicletta.

Ernest Hemingway

giovedì 14 febbraio 2013

Forever

Nono anniversario dell'indimenticabile MITO



domenica 10 febbraio 2013

Se non salgo non mi diverto

Ed anche la seconda uscita è arrivata.Si parte alle 11,30 con la temperatura ,diciamo un po fresca per non dire fredda,al contrario di domenica di "colleghi" nemmeno l'ombra.La direzione è Garbagna e oggi ci voglio arrivare,ed infatti ci arrivo senza problemi.Lasciata la piazza a destra proseguo ed al bivio vado a destra prendendo la strada per Sorli.Altro bivio di nuovo a destra per S.Vito,strada che non ho mai avuto occasione di fare e sinceramente non so neanche dove porta,comunque proseguo e la strada inizia  a salire ma non esageratamente fino al camping poi si alza troppo,il garmin segna 11% è troppo per adesso e riprendo la via per dove sono venuto.
Tornando indietro passato il bivio per Avolasca,una esse seguita da un ponte ed in seguito un drittone,arrivo al bivio per Casasco,e per la serie "se non salgo non mi diverto"vado a destra ed inizio a salire,ed il pensiero va alla voglia di arrivare in cima ma senza esagerare quindi si sale con il 23,e con lo stesso arrivo.La discesa non va affrontata come sempre un po per la strada sporca un po per il brutto ricordo di 4 mesi fà,la affronto un po impacciato cosa che non mi si addice ma va bene cosi.Arrivo allo stop svolto a sinistra direzione Volpedo e poi casa.



Ed anche questa è fatta nonostante abbia avuto nelle gambe solo 40 chilometri di sabato non ho resistito alla salita anche se è sbagliato,il giro oggi è di 54 chilometri e piano piano aumentando di volta in volta si ritorna alla normalità


domenica 3 febbraio 2013

Prima uscita

Ebbene si la fatidica ora X è scattata,questa mattina complice la meravigliosa giornata dopo aver fatto colazione si tira fuori per la prima volta in assoluto Elettra.
Un po' di  titubanza i primi 100 metri ma poi è proprio vero il detto:"è come andare in bicicletta,una volta imparato non te lo scordi più"
La direzione è verso San Sebastiano,ma non ho intenzione di arrivarci dopo quasi 5 mesi di non bicicletta,una quarantina di chilometri possono bastare.
Arrivato alla Barca svolto a sinistra per San Vittore-Momperone,la strada sale leggermente e ai lati è ancora presente la neve che si scioglie lentamente come è scesa nei giorni scorsi.
Arrivato a Momperone giro di boa per oggi può bastare,l'aver riprovato la piacevole sensazione di quell'aria frizzantina sul viso dopo tanto tempo non ha prezzo per i chilometri da macinare c'è tempo.