E' guidando una bici che puoi conoscere meglio i contorni di un luogo,poichè sudi sulle salite e le discendi a ruota libera.
In tal modo ricorderai come sono veramente,mentre con un automobile solo un'elevata altura t'impressionerà e non avrai l'accurato ricordo del territorio che hai attraversato come quello ottenuto guidando con la bicicletta.

Ernest Hemingway

domenica 19 ottobre 2014

Con poco tempo a disposizione

Quest'anno è un anno un po particolare,con il lavoro che mi porta via un po' troppo tempo e l'unico tempo che mi rimane lo dedico giustamente,in ordine ,a famiglia e poi alla bicicletta.
Non è che mi manca la voglia di commentare i giri percorsi, è che mi manca proprio il tempo materiale.
Le sfide "Strava" prendono sempre più piede ed invogliano a non accantonare la bici nemmeno con tempo,inteso come meteorologico,che non promette nulla di buono,pur di raggiungere il chilometraggio o il dislivello per far tua la sfida.A volte ci si arriva con largo anticipo,a volte ci si arriva all'ultimo giorno disponibile con il minimo indispensabile,ma a volte bisogna anche saper gettare la spugna e non riuscire nell impresa.Si ho detto impresa perchè penso che per noi che durante la settimana lavoriamo e che  del ciclismo ne facciamo un hobby è un impresa.
Tra la giornata di ieri ed oggi,gli unici due giorni disponibili,due bei giri,il primo di 90 km (Giarolo e dintorni) il secondo di 50 km (Sule strade di Coppi) entrambi i giri con un elevato grado paesaggistico autunnale,ma entrambi,unica nota dolente,terminano con il passaggio attraverso i paesi devastati dalla esondazione di questi giorni.


Pallavicino


Vendersi